Un secolo di foto. Dal 1911 a oggi

In questo sito c’è un secolo di fotografie della Chiesa di San Marco. Le foto provenienti da cartoline sono state datate con la data di spedizione (quando leggibile). Non sempre però la data di spedizione è indicativa dell’anno in cui la foto è stata scattata. Pertanto, attraverso l’articolo di Pietro Loiacono, Restauri alla chiesa di S. Marco a Rossano Calabro, del 1934, è possibile recuperare alcune indicazioni sui particolari della Chiesa che possono aiutare a meglio stabilire l’epoca dello scatto.

a – “Nel 1926, e negli anni seguenti sino all’aprile del 1931 con varie interruzioni, si sono eseguiti lavori di restauro”.

b – “Sul lato sinistro, quello dell’ ingresso, sorgeva un pseudo campanile addossato alla cupola angolare, che nell’ intenzione del costruttore locale doveva simulare una torretta quadrata sormontata da cupola”.

c – “Davanti alla chiesa, sul piccolo piazzale rimasto quasi immutato, un platano dava uno sfondo al plastico movimento delle absidi.”

d – Da una certa data, presumibilmente alla fine del restauro,  il platano è stato abbattuto e sostituito con due palme.

e – tra la fine degli anni ’50 e gli inizi del ’60 la scarpata davanti la facciata della Chiesa è stata sostituita con un muro in pietra.

f – Nel 2016 le palme sono state abbattute.

 

FOTO PRIMA/CONTEMPORANEE AL RESTAURO 1926 – aprile 1931

1911, fotografia del 1911 scattata da Norman Douglas. Si nota il pseudo campanile e i rami del platano.

 

1918,  cartolina spedita nel 1918, Si nota il pseudo campanile e i rami del platano.

 

 

1920, Cartolina anni 20 (Archivio Massoni), Si nota il pseudo campanile e i rami del platano.

 

 

Cartolina spedita nel 1934 ma di sicuro è precedente al restauro. Infatti si nota il pseudo campanile e i platani.

 

 

cartolina spedita nel 1936, ma di sicuro la foto è precedente al 1926 in quanto riporta il pseudo campanile e si vede un ramo del platano

 

 

1926 1931 , anni del restauro. Dal Bollettino d Arte del Min. Beni Cult. 1934 Fasc. VIII in articolo di Pietro Loiacono sul restauro. Foto scattata durante gli anni del restauro, Non c’è più il pseudo campanile, ma si vedono i rami del platano.

 

 

 

 

1930. Fotografia scattata da Escher e amici tra il 21 e il 22 maggio 1930. Il pseudo campanile è stato  abbattuto e non si vede più il platano.

 

 

1935. Cartolina spedita nel 1935 senza pseudo campanile è senza il platano. Può darsi che dove una volta c’era il platano avessero appena piantato le palme.

 

 

anche in questa foto non spuntano i rami del platano (foto Archivio Massoni)

 

 

Cartolina spedita nel 1958 con le palme giovanissime. Quindi è probabile che la foto sia qualche anno precedente alla spedizione. Delle palme presenti, con molta probabilità si trattava di palme canariensis che resistono al freddo e che crescono tra i 10 e 15 centimetri all’anno.

 

 

cartolina non spedita edita dall’Ente Prov.le per il Turismo di Cosenza. La cartolina è stata ricavata da un dipinto. Si vedono benissimo i rami della palma piccolissima

 

 

 

1951 – 57, data illeggibile. La cartolina è stata affrancata con un francobollo da L. 10 che era previsto dal 1.8.1951 al 30.9.1957. Da notare le palme giovani, ma più alte della foto di prima

 

 

 

1956. Cartolina spedita nel 1956. Davanti la chiesa si nota la scarpata di tufo e la palma che supera la metà dell’altezza della Chiesa

 

Fine anni ’50. Cartolina non spedita edita da Quintino Guido. Si nota la scarpata di tufo davanti alla facciata della Chiesa e le palme sempre più alte

 

 

Primissimi anni ’60. Da Tutt’Italia. Ed. Sadea Sansoni Firenze 1963. Davanti la chiesa non c’è più la scarpata di tufo ma un muro e i rami della palma iniziano a raggiungere il tetto della Chiesa

 

Anni ’60, ’70. La Fiat 600 è stata costruita dal 1955 al 1970. Quelle con portiere incernierate posteriormente (come quella della foto) fino al 1964, ovviamente hanno continuato a circolare per tanti anni ancora

 

 

1977. Cartolina spedita nel 1977

 

Anni 2000, tra palme e ulivi

 

Anni 2000. Chiesa di San Marco nel verde

 

 

 

 

Dopo il 2016